Piemonte

In viaggio con la Sindone, da Chambery a Torino

Attraversare a passo lento la terra sabauda, dove dal XVI al XVIII secolo si intrecciarono storie di templari, nobili, dignitari, pastori, artisti e uomini di fede…

Camminando sui sentieri che, in poche ore di cammino, collegano le Valli di Lanzo con Bessans (Francia), è possibile ritrovare copiose testimonianze del passaggio della Sindone attraverso le Terre di Margherita: per riscoprire e rivalutare questo affascinante intreccio di storie, si è costituita nel 2013 l’associazione ChaTo, acronimo di Chambery/Torino, allo scopo di ricostruire i Percorsi Sindonici degli anni 1535, 1578 e 1706. Un progetto per ogni percorso…

L’associazione propone pellegrinaggi tra le testimonianze pittoriche delle cappelle sindoniche attraverso la mappatura di sentieri, ripercorrendo la tradizione orale di tre valli vicine in linea d’aria ma separate da valichi e lunghe giornate di cammino, eppure unite da una sola voce e tradizione da oltre 500 anni e da un evento straordinario: il passaggio della Sindone nel XVI secolo nelle Valli di Lanzo (Percorsi Sindonici) e in Savoia (Chemins du Saint Suaire), la trasferta da Torino a Genova nel 1706 e ritorno (il Cammino della Sindone) e la trasferta da Torino a Montevergine dal 1939 al 1945.

Con l’adesione di ChaTo a Cammini d’Europa – e l’inserimento nel circuito delle Vie Sacre – i Percorsi Sindonici si offrono a pellegrini, viandanti e turisti che intendono conoscere le mulattiere, i sentieri ed i percorsi, ma anche gli affreschi, i dipinti e le numerose testimonianze del passaggio della Sindone nel 1535 e nel 1578 nelle valli di Lanzo e nel Ducato di Savoia: un viaggio lento per chi è in vacanza, per chi studia, per chi è curioso o semplicemente affascinato dalla scoperta dei luoghi nella loro più profonda intimità. Chi inizia un cammino e chi vuol viaggiare…. su internet… sulla carta… con la penna in mano o lo zaino sulle spalle… pellegrini di carta o di scarponi… siamo tutti benvenuti!


+INFO: pellegrinaggiodautore.it

A piedi tra Vercelli, Novara e Biella: nasce il “Quadrante dei Cammini”

Un percorso di 320 chilometri complessivi in 14 tappe, la prima delle quali è stata affrontata da una ventina di camminatori, partiti dal Duomo di Vercelli e arrivati circa nove ore dopo al Duomo di Novara, dopo 33 chilometri su strade interne, di campagna, e una sosta per visitare un’antica cappella alla frazione Ponzana di Casalino. Si andrà avanti senza pause fino all’ultima tappa del programma, da Villarboit a Vercelli.
Un’iniziativa delle Associazioni e delle Istituzioni che si occupano di cammini storico-devozionali nell’Alto Piemonte, sulla base del Protocollo d’Intesa siglato dal Club Alpino Italiano con l’UNPLI Pro Loco d’Italia nel 2017.

(altro…)

Nasce il Devoto Cammino dei Sacri Monti

Il più grande sistema transalpino a mobilità slow diventerà integralmente percorribile: 705 Km di percorso e 33 tappe in terra piemontese si inseriscono tra le grandi direttrici d’Europa, la Francigena (Canterbury, Roma e Gerusalemme) e la Via Jacobi, il tratto svizzero tedesco del Cammino verso Santiago. Al centro i Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, Patrimonio Unesco, in un ambiente dal grande valore culturale, naturalistico e turistico.

(altro…)