8 modi per rendere piacevole un lungo viaggio in treno

Quando si tratta di comfort, la maggior parte dei viaggiatori preferisce scegliere il treno all’aereo: i vagoni offrono più spazio per le gambe e i gomiti, rispetto alle cabine degli aeroplani, non ci sono cartelli di sicurezza che ti impediscono di alzarti e di spostarti, ma anche il ritmo più lento del viaggio rende migliore l’esperienza (per non parlare dei cambi di fuso orario). Eppure, essere bloccati su un sedile per ore e ore significa che lunghi viaggi in treno possono ancora essere difficili per il corpo e la mente. Alcuni suggerimenti ti aiuteranno a rendere il tuo prossimo viaggio su rotaia più facile e più confortevole.

1. Prenota in anticipo e investi il budget in una classe superiore

Se il budget e la disponibilità lo consentono, la scelta del posto è forse la cosa più importante che puoi fare per rendere più confortevole un lungo viaggio in treno. Ciò potrebbe significare prenotare una cabina letto invece di un sedile, in modo da potersi sdraiare durante le corse notturne, oppure un posto di prima classe o business class invece di un posto in carrozza, per avere più spazio per le gambe, un poggiapiedi e una maggiore possibilità di reclinare la seduta senza dover litigare con il vicino.

2. Scegli il posto giusto

In aereo, i posti al finestrino sono popolari tra i viaggiatori che amano godersi i panorami e/o avere qualcosa su cui appoggiarsi: i sedili lato finestrino dei treni hanno il medesimo fascino – se non di più! – dal momento che è ancora più probabile avere un paesaggio da cui lasciarsi ammaliare. Purtroppo non è possibile ancora prenotare un posto nel senso del viaggio: un’innovazione molto attesa non soltanto da chi è incline al mal d’auto, ma anche da chi desidera poter vedere dove sta andando.

3. Porta con te dei supporti confortevoli

Ammettiamolo: un posto del treno standard può essere comodo per alcuni, ma non è adatto a passeggeri di ogni taglia e altezza. Hai le gambe corte? Prendi in considerazione di portare un poggiapiedi gonfiabile, in modo che i tuoi piedi non dondolino per tutto il viaggio. Soffri di problemi alla schiena o al coccige? Imballa un cuscino gonfiabile per ridurre la pressione dei lunghi viaggi, oppure un cuscino di sostegno lombare per prevenire il dolore di una seduta prolungata. Se hai intenzione di dormire sul sedile, porta un’accogliente coperta in microfibra e il cuscino da viaggio preferito.

4. Non dimenticare il tuo intrattenimento preferito

Un tablet fornito di libri, film e musica può essere un vero toccasana per le lunghe corse in treno, ma ricorda che avrai bisogno di tenerlo carico e non tutti i treni offrono porte di alimentazione (!). In questo caso, considera l’opportunità di portare una batteria portatile di riserva per far funzionare i tuoi dispositivi più a lungo, anche se – normalmente – le carrozze di lunga percorrenza sono dotate di prese elettriche: se però viaggi in un paese straniero, assicurati di avere l’adattatore giusto per il tuo caricabatterie.
Considera anche di portare con te alcune forme di intrattenimento a bassa tecnologia, come giochi di viaggio o persino un semplice mazzo di carte.
Non possiamo esimerci dal suggerirti un bel libro! Un lungo viaggio è un’occasione per ripercorrere le pagine di un libro che ti ha emozionato, oppure per iniziare un’avventura tra le righe di uno nuovo. In caso di emergenza, le edicole delle stazioni sono una vera salvezza…

5. Indossare abiti comodi

Al momento di decidere cosa mettere in valigia per affrontare un lungo viaggio in treno, i vestiti comodi dovrebbero essere in cima alla lista: difficilmente si presenterà il momento di valorizzare il tuo abito migliore, pantaloni aderenti o tacchi alti: opta invece per abiti con una vestibilità rilassata, magari realizzati con tessuti morbidi ed elastici. Le opzioni includono pantaloni jeans per uomo o leggings neri a vita alta per le donne ma – su tutto! – meglio ricordare di infilare nello zaino delle pantofole per riposare i piedi e per le “gite notturne” verso il bagno. È sempre una buona idea indossare gli strati nel caso in cui la temperatura sul treno sia troppo calda o fredda per i tuoi gusti.

6. Fermate il mondo, senza scendere!

Parte del fascino del viaggiare in treno è osservare una grande varietà di paesaggi scivolare fuori dal finestrino ma, una volta calata l’oscurità, oppure se semplicemente hai desiderio di un pisolino, potresti volerti isolare per un po’ dall’ambiente circostante. Una maschera per gli occhi e dei tappi per le orecchie possono proteggerti dalle luci diffuse e dalle chiacchiere dei passeggeri (questo è un tema che meriterebbe un capitolo a parte!). Gli appassionati di musica certo conoscono l’ottima opzione delle cuffie con cancellazione del rumore…

7. Scegli le borse giuste

Una delle cose migliori del viaggiare in treno è che le restrizioni sui bagagli sono in genere meno onerose di quelle delle compagnie aeree. Le compagnie ferroviarie consentono a ciascun passeggero di trasportare gratuitamente un buon numero di bagagli (anche se è buona prassi verificare prima di partire che sia così anche nei paesi stranieri che attraverserai). La buona notizia, dunque, è che non devi provare ad infilare vestiti per la durata di una settimana in una borsa delle dimensioni dello zaino scolastico di un bambino per evitare sovrapprezzi. Ma la cattiva notizia è che devi ancora trascinare le tue cose attraverso la stazione dei treni e ciò, a volte, a seconda del treno, anche sollevarle nei vani portabagagli sopraelevati, quindi è ancora importante riuscire a viaggiare relativamente leggeri. Vi sono bagagli a mano da 50 centimetri che costano poco e pesano ancora meno, agevolandoti quando dovrai sollevarli su portapacchi o manovrare lungo corridoi stretti. Poiché probabilmente dovrai riporre le valigie più grandi in una zona del treno lontana dal sedile, ti consigliamo di avere una borsa più piccola da tenere vicina: uno zainetto può assicurarti di tenere sott’occhio oggetti di valore, documenti di viaggio, portafogli e farmaci.

8. Porta con te i tuoi snack preferiti

Alcuni treni di lungo raggio offrono l’opportunità di menu gourmet serviti su tovaglie bianche, con argenteria vera. Ma se prendi un treno non così lussuoso, le tue opzioni potrebbero essere sensibilmente meno appetitose: normalmente cibi pronti, salati, dolci improbabili e comunque spuntini costosi. Ecco perché potresti voler fare scorta dei tuoi cibi preferiti.
Fortunatamente, le regole delle compagnie aeree per liquidi e gel non si applicano ai treni, quindi puoi portare anche yogurt o centrifughe che avrai precedentemente preparato, eventualmente conservati in una piccola borsa frigorifero da viaggio. Vi sono naturalmente anche opzioni gustose, nutrienti e salutari che non richiedono refrigerazione, come ad esempio noci, barrette di cereali, frutta e mix di frutti. Non dimenticare di portare una bottiglia d’acqua, sempre riutilizzabile.

 

2 thoughts on “8 modi per rendere piacevole un lungo viaggio in treno

  1. Ivano Miglietti says:

    Alcuni suggerimenti sono banali, ma alcuni sono geniali. Grazie!

    Leave a Comment

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: