Come prepararsi per affrontare il Cammino di Santiago in bici

Il Cammino di Santiago è un itinerario che viene affrontato, ogni anno, da migliaia di pellegrini e può essere considerato il più famoso del mondo. Gli oltre 800 km che collegano Saint-Jean-Pied-de-Port, in Francia, a Santiago de Compostela, in Spagna, vengono percorsi prevalentemente a piedi, ma c’è una buona percentuale di persone (circa il 30%) che affronta l’itinerario in bicicletta. Se sei tra gli amanti delle due ruote e desideri cimentarvi in questa difficile ma significativa esperienza, ecco alcuni consigli per percorrere il Cammino di Santiago in bici.

Il Cammino di Santiago si affronta camminando principalmente su strade di campagna, sottomettendosi alle intemperie e, ogni giorno, ci sono da percorrere circa 30 km, per cui è il primo consiglio è quello di non improvvisare e di arrivare con l’adeguata preparazione fisica. Se sei già un ciclista, sarà sufficiente una preparazione di circa 3 mesi, mentre se sei alle prime armi, metti in conto di allenarti almeno il doppio del tempo, prima di cimentarvi in questa impresa.

Il primo scoglio da affrontare è portare la bicicletta al luogo di partenza. Nel caso tu decida di raggiungere Saint-Jean-Pied-de-Port in treno o in aereo, tieni in considerazione il tempo e i costi dell’intera operazione, ma soprattutto la necessaria intermodalità, non sempre assicurata. Una soluzione apparentemente più comoda può essere l’automobile, ma è sempre da ritenersi l’ultima scelta, dopo aver provato ad organizzare il viaggio con i mezzi pubblici.

Anche la scelta della bicicletta è importante e dipende dal tipo di percorso che hai intenzione di seguire. Ci sono due opportunità: seguire la strada o fare il percorso originale, che è quello che seguono i pellegrini a piedi. Se decidi di intraprendere questo percorso, sappi che per le bici è più difficile: dovrai dotarti di una mountain bike. Se decidi per la strada normale sarà sufficiente una qualsiasi bici da strada, ma il percorso è estremamente meno affascinante.

Sicuramente, il Cammino di Santiago in bicicletta viene affrontato in meno tempo rispetto allo stesso percorso a piedi, ma non per questo non ci si dovrà dotare del bagaglio sufficiente ad affrontare il viaggio. Lungo il percorso ci sono molte possibilità di poter lavare i panni, per cui è preferibile portare con sé il minimo indispensabile, per non appesantirti eccessivamente durante il percorso.

Non dimenticare di attrezzare la bici con un campanellino, perché ti servirà per avvertire della presenza i pellegrini a piedi. Ti suggeriamo di portare con te anche un kit di sostituzione camere d’aria e almeno due borracce, perché è importante essere sempre idratati. Integrare con sali minerali, ti aiuterà a sentire meno la stanchezza.

Una volta arrivati a Saint-Jean-Pied-de-Port, crediamo sia sempre opportuno prendere la “Credencial del peregrino”, indipendentemente dalle motivazioni che ti spingono sul “Camino“. E’ un documento che verrà poi timbrato in ogni ostello nelle tappe in cui deciderai di fermarti: anche se non è obbligatorio, molti ostelli possono richiederlo per farvi accedere.

Il Cammino di Santiago è un percorso che parte dal momento in cui decidete di vivere quest’esperienza e, proprio per questo motivo, va affrontata con lo spirito giusto.

 

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: